Una villa a due piani dovIMG_4187e vivono insieme 37 bambini da 1 a 10 anni di età: questo è iI centro “Enfants de Grace”, a Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana. A prendersi cura di questi bimbi è Gilberthe, una donna di 60 anni che ha lasciato la sua vita tranquilla in Francia, accanto al marito e ai suoi 4 figli, per fondare un orfanotrofio presso un’antica casa di famiglia. Così ci racconta la sua decisione: “Ogni  volta che tornavo al mio Paese non riuscivo a non pensare ai bambini abbandonati per le strade di Bangui. A un certo punto ho voluto fare qualcosa per mitigare la loro sofferenza; è così che ho scelto di fondare il Centro ”.

COOPI collabora con Gilberthe da ormai tre anni. Attraverso il sostegno a distanza riusciamo a garantirle il supporto economico necessario per mandare i bambini a scuola, curarli e garantire loro un’alimentazione regolare. Gilberthe vuole il meglio per loro; per questo li fa frequentare una scuola privata. “La scuola pubblica non funziona: li ho iscritti all’Istituto Assane perché qui sono sicura che vengono seguiti bene, da insegnanti seri e preparati”, spiega Gilberthe.
Anche i bambini più piccoli, quelli che non hanno ancora l’età per andare a scuola, vengono seguiti da un’educatrice esperta, che va di persona al Centro, creando così una sorta di asilo interno.

Gilberthe, una mamma amorevole per i bambini dell'orfanotrofio Enfants de Grace

Gilberthe, una mamma amorevole per i bambini dell’orfanotrofio Enfants de Grace

Gilberthe è davvero una “mamma” amorevole e come tutte le mamme si preoccupa che l’alimentazione dei suoi bambini sia completa. I pasti sono variegati e i bimbi mangiano sia carne (pollo o carne rossa) che pesce, spesso accompagnati da manioca.
La manioca è alla base dell’alimentazione in Centrafrica: con la sua farina si prepara la “boule”, una sorta di polenta, molto amata dai bambini, che accompagna tutti i piatti principali. La si mangia come il riso in Asia o il pane in Europa.

È grazie al sostegno a distanza che Gilberthe riesce a fare tutto questo. Per ora, dei 37 bambini del centro “Enfants de Grace” 27 sono sostenuti a distanza, ma 11 attendono ancora un supporto.

Sostieni uno di loro, subito. Ti manderemo la sua storia e la sua fotografia; ti terremo aggiornato sulla sua crescita e riceverai nel tempo i disegni e le sue lettere.

Il sostegno a distanza ti riempirà di felicità, perché potrai seguire la crescita di un bambino che con il tuo aiuto avrà una vita dignitosa e un futuro. GRAZIE!

Leggi tutte le testimonianze di adozioni a distanza raccolte in Repubblica Centrafricana.