Gli obiettivi dei progetti di sostegno a distanza sono di garantire un’alimentazione adeguata, cure mediche, istruzione, protezione e il diritto al gioco ai bambini più vulnerabili.

Il nostro approccio si basa su alcuni principi fondamentali:

> Stretta collaborazione con la popolazione, per un’attenta analisi dei bisogni dei bambini, e con i partner locali per la realizzazione di interventi efficaci e duraturi.

> Progetti sostenibili, che non si limitano a risolvere i problemi immediati ma si consolidano nel tempo, favorendo uno sviluppo della comunità.

> Rispetto di religione, appartenenza etnica e cultura di origine, garantendo pari opportunità a bambini e bambine.

> Interventi mirati per ogni bambino e per la comunità in cui vive.

> Il 75% dei fondi raccolti è utilizzato per la realizzazione dei nostri interventi. Solo il 25% è destinato alla gestione e promozione del sostegno a distanza.

I Partner locali sono scelti in base alla loro capacità di rispondere ai criteri di affidabilità, trasparenza e capacità di perseguire gli obiettivi.

I beneficiari dei nostri progetti sono tra i bambini più vulnerabili: orfani o abbandonati, provenienti da famiglie che non sono in grado di farsi carico della loro crescita, portatori di handicap, affetti dal virus HIV/AIDS o soggetti al rischio di abusi e violenza.

COOPI aderisce al Forum SAD e alle Linee Guida per il Sostegno a distanza realizzate dall’Agenzia per le Onlus, confermando l’ impegno a garantire qualità degli interventi e trasparenza nell’impiego dei fondi raccolti.

Oltre 2.600 sono i bambini sostenuti a distanza grazie ai 27 progetti.

omini-coopiVisita la nostra galleria fotografica
Repubblica Centrafricana: Pigmei Aka della Lobaye. Rep. Centrafricana_Ilaria Caccia - Copia