Milano, 1 Sostegno a Distanza Febbraio 2019

Questa è una storia speciale che inizia una sera di 12 anni fa a Corciano, in provincia di Perugia. A raccontarla è la signora Nerina in una bellissima lettera che ci ha fatto commuovere, perché fa trasparire l’affetto con cui porta avanti il suo sostegno a distanza.

 

Dodici anni fa io e mia nipote Elena stavamo guardando una trasmissione condotta da Raffaella Carrà che parlava di adozioni a distanza, e io ho sentito subito il bisogno di aiutare questi bambini, così ho chiamato il numero che scorreva in sovrimpressione ed era il vostro!

Il giorno che abbiamo ricevuto la notizia che la bambina affidataci si chiamava Madina e viveva in Uganda lei è entrata nella nostra casa. In tutti questi anni grazie anche alla vostra serietà e impegno l’abbiamo vista crescere, seguito tutti i suoi studi, ricevuto le schede scolastiche, le sue lettere e le iniziative della scuola dove studia.

Tutto ciò ci rende felici e sicuri che diventerà una donna forte e rimarrà sempre nei nostri cuori

Essere sostenitori a distanza significa proprio questo: accompagnare un bambino nella crescita e vederlo diventare adulto sapendo di avergli dato un aiuto fondamentale, condividendo un pezzetto della sua vita attraverso foto, disegni e lettere.

Grazie a Nerina ed Elena per essere sempre con noi,  e soprattutto grazie per tutto il sostegno che hanno dato e continueranno a dare a Madina!

Per saperne di più sul nostro sostegno a distanza manda una mail a sostegnoadistanza@coopi.org oppure chiama lo 02/3085057 (Tania), basta meno di 1€ al giorno per costruire insieme una bellissima storia come questa!