sostegno a distanza coopi

6 ottobre 2016

La Repubblica Centrafricana è stremata dalla guerra civile iniziata nel 2013 e che continua a portare paura, fame, esasperazione tra i suoi abitanti.

E forse è stata proprio l’esasperazione a portare i genitori del piccolo Dieu Beni, di appena due anni, ad abbandonarlo per strada, forse con la speranza che qualcuno potesse trovarlo e prendersi cura di lui.

Non lo sappiamo perché di loro si sono perse le tracce, ma ancora una volta gli operatori dell’Orfanotrofio Enfants de Grace contattano COOPI, con cui collaborano attraverso il programma di sostegno a distanza dal 2006, per comunicare il suo arrivo nella struttura. O meglio nella casa di Gilberthe, una villa a due piani che lei, in origine cittadina francese, ha deciso di mettere a disposizione dei bambini di Bangui, rimasti soli senza una casa e una famiglia.

Oggi l’Orfanotrofio guidato da Gilberthe,  affiancata da operatori specializzati, accoglie circa 40 bambini, offrendo loro cibo, cure e amore come in una grande famiglia allargata.

Questo è possibile grazie a tante persone, in Italia, che hanno deciso di sostenere a distanza uno di questi bambini e ora anche Dieu Beni ha urgente bisogno di qualcuno che possa prendersi cura di lui.

Il bambino non sta bene, è gravemente malnutrito e ha un’infezione cutanea. E’ importante che riceva tutto il sostegno necessario affinché possa rimettersi in forma, e l’anno prossimo, quando starà bene, potrà cominciare la scuola materna.

Per questo il tuo aiuto è fondamentale. Attraverso il sostegno a distanza riceverà le cure di cui ha bisogno, gli verranno garantiti pasti nutrienti e crescerà in un ambiente sicuro e protetto.

In cambio verrai aggiornato sui suoi progressi e sulla sua crescita con informazioni e fotografie durante l’anno.

Sostienilo subito o chiedici informazioni scrivendo a sostegnoadistanza@coopi.org o chiamando lo 023085057.

GRAZIE

*Per ragioni di privacy invieremo le foto e dati personali sul bambino solo al suo sostenitore.