2articolo_rca4feb14Arrivano sempre più numerose dalla Repubblica Centrafricana le segnalazioni di bambini da sostenere a distanza.

Hanno dai 2 ai 10 anni e sono tra le maggiori vittime degli avvenimenti di questi ultimi mesi: hanno perso uno o entrambi i genitori durante gli scontri e le violenze perpetrate dalle diverse fazioni a seguito del Colpo di Stato dello scorso marzo.

Vivevano già in condizioni di estrema povertà e l’attuale crisi ha contribuito ad aggravare la situazione delle loro famiglie: durante i saccheggi tante donne, rimaste sole, hanno perso anche le merci che vendevano al mercato e sulle quali contavano per portare a casa qualcosa con cui crescere i propri bambini; i ragazzini più grandi, che contribuivano al mantenimento dei fratelli, sono rimasti senza occupazione a causa della paralisi di tutte le attività; i pochi negozi aperti hanno pochissima merce e  i prezzi sono alle stelle.

Il  Centro Enfants de Grace, con il quale collaboriamo, continua ad accogliere i piccoli che ci vengono segnalati da parenti lontani o vicini di casa. Ma la struttura fatica a rispondere alle numerose richieste e solo attraverso il sostegno a distanza questi bambini potranno continuare a contare sul supporto dell’orfanotrofio.

Con il tuo aiuto garantirai a un bambino non solo un posto dove dormire ma anche cure mediche, un supporto psicologico per superare i traumi subiti e, non appena ricominciano le attività, l’iscrizione a scuola.

Per sostenere uno di questi bambini a distanza è sufficiente meno di 1 euro al giorno.

Agisci subito!