Il progetto si svolge nel comune di Delmas, all’interno dell’agglomerato urbano di Port-a-Prince, la capitale devastata dal terremoto del 13 gennaio 2010.

L’obiettivo è garantire l’istruzione ai bambini che frequentano la Scuola St. Paul gestita dalle suore.
La scuola ospita 516 bambini dai 3 ai 14 anni e comprende 3 classi di scuola materna e 6 classi di scuola elementare.
Si tratta di una scuola privata, come il 90% delle scuole ad Haiti. Non è quindi riconosciuta dalla Stato ma è sufficiente che i bambini superino un esame finale sostenuto in strutture pubbliche perché siano ammessi alle superiori. Le lezioni si tengono dalle 8.30 alle 13.
La scuola è stata completamente distrutta dal terremoto e, per tutto il 2010 e buona parte del 2011, i bambini hanno seguito i corsi sotto dei grandi tendoni, dotati di banchi e sedie, divisi per classe. Da ottobre 2011 gli studenti fanno lezione in classi prefabbricate.
Il sostegno a distanza garantisce ai bambini la possibilità di continuare ad andare a scuola (iscrizione e tasse scolastiche, materiale didattico, uniformi sportive per i bambini più: piccoli e per quelli più vulnerabili) e le cure mediche necessarie (sia per le malattie ordinarie sia per i casi specifici) nonché la fornitura di acqua potabile per la prevenzione di alcune malattie come il colera.

 

Bottone_sostieni