javier_a83715e097d28ca05c7152f2e9c069f5

“Mamma e papà non ci sono mai stati; ho sempre vissuto con mia sorella e Carlos, il mio fratello più grande che si è preso cura di noi”

Così inizia a raccontare la sua storia Javier, un bambino di Lima che ha alle spalle una storia di estremo disagio. I genitori, coinvolti nel consumo di droga e nella prostituzione, sono stati completamente assenti, abbandonando a se stessi i tre figli che hanno vissuto per diversi anni arrangiandosi come potevano, contando solo sul sostegno dei vicini e della Parrocchia di quartiere. Javier, che ha ormai 11 anni, non è nemmeno mai andato a scuola poiché i genitori non si sono mai preoccupati di iscriverlo.

“Ora vivo a CIMA” prosegue Javier. “Mi mancano molto i miei fratelli ma qui sto bene. Ho anche iniziato ad andare a scuola e voglio impegnarmi perché sono in classe con i bambini più piccoli e io voglio andare con quelli della mia età”, racconta al nostro operatore.

A CIMA Javier ha trovato non solo ospitalità e pasti completi e regolari ma soprattutto persone che si occupano di lui e che lo seguono costantemente.
Per garantire a Javier la possibilità di rimanere a CIMA cerchiamo con urgenza un sostenitore che voglia garantire il suo contributo: sono sufficienti 300 euro all’anno: meno di 1 euro al giorno.

SCEGLI SUBITO DI SOSTENERE A DISTANZA JAVIER

Grazie!

Per motivi di privacy, la foto pubblicata non è quella di Godfrey. Informazioni dettagliate su di lui e la sua fotografia saranno inviate solo a chi deciderà di sostenerlo a distanza.