Allievi della Duggan School durante la ricreazione

Allievi della Duggan School durante la ricreazione

Mi chiamo Juliet, ho un fratello, Robert che ha 15 anni e purtroppo convive con il virus l’HIV/Aids. Da 12 anni, quando i nostri genitori sono mancati proprio a causa del virus, sono io a prendermi cura di lui e all’inizio ho passato tempi davvero duri. Ho dovuto subito lasciare la scuola, avevo 16 anni, per iniziare a fare qualsiasi tipo di lavoro per tirare su qualche soldo che ci permettesse di mangiare e di pagare l’affitto: ho fatto la baby sitter, la domestica, lavavo gli abiti per altre famiglie…ogni tipo di cosa pur di guadagnare qualcosa. Purtroppo non sono mai riuscita a guadagnare abbastanza per iscrivere Robert a una scuola statale e così mio fratello ha potuto andare solo a una scuola informale gratuita, che pur preparado gli alunni, non è riconosciuta dallo Stato.

Nel 2006 abbiamo incontrato COOPI e per noi è stato l’inizio di una nuova vita. Grazie a una famiglia italiana che sostiene Robert a distanza, mio fratello è stato iscritto alla scuola Sr. M. Duggan, riceve da COOPI il materiale scolastico di cui ha bisogno, gli danno ogni giorno un pasto caldo e ci sono medici e infermieri che si occupano di lui. Attualmente frequenta la sesta classe e negli ultimi anni ha potuto continuare a studiare senza interruzioni. Robert segue la terapia antiretrovirale e sta molto meglio. E’ seguito anche da un gruppo di sostegno per bambini che lo aiuta a superare tutti i problemi legati alla sua malattia. Anche io mi sento molto sollevata: periodicamente gli operatori sociali ci vengono a trovare e per me è un supporto utilissimo perché non mi sento sola. Di tutto questo ringrazio di cuore chi ci sta aiutando e COOPI per tutta l’assistenza. Come Robert, ci sono altri 4 bambini che attendono di essere aiutati per poter frequentare la Duggan School e beneficiare dei servizi che offre. Sostieni subito a distanza uno di loro: un aiuto concreto che ti permette di cambiare la vita di un bambino