Il concorso Vinci un soggiorno, conosci il bambino che sostieni si è chiuso pochi giorni fa ed è con tanta gratitudine che ringraziamo tutti i donatori che vi hanno partecipato inviandoci la loro testimonianza.

giuriaPer uno di loro l’Etiopia ora è sempre più vicina: il vincitore avrà tra qualche mese la possibilità di abbracciare il bambino che sostiene a distanza e di vedere con i suoi occhi quanto si può fare, anche da lontano, per un bambino che ha bisogno.

Ora il compito più impegnativo spetta alla giuria, che tra tutte le testimonianze arrivate sceglierà quella più emozionante. Cari donatori e “concorrenti”, le vostre testimonianze sono in buone mani! Le persone che stanno leggendo le vostre parole sono un gruppo di cinque professionisti, tutti impegnati in modo diverso nel mondo della cooperazione e con una sensibilità forte verso questi temi.

Partiamo dal giornalista Luciano Scalettari, vicecaporedattore di Famiglia Cristiana e responsabile del desk “solidarietà e pace”. Conosce bene le attività di COOPI e per anni ha lavorato come inviato, seguendo in particolare l’attualità del continente africano.

Nella squadra di COOPI c’è poi Claudio Ceravolo, medico e volontario in diversi Paesi dell’Africa. Dopo molti anni di servizio ha seguito, sempre da volontario, le attività della Fondazione in Italia e da qualche anno ha assunto la Presidenza di COOPI.

Dall’Etiopia partecipa Federico Capurro, che come Claudio ha scelto il suo mestiere guidato dalla passione e dall’amore per l’Africa. Infatti è attualmente il referente di COOPI nel Paese e conosce bene i progetti di sostegno a distanza.

Nella giuria c’è anche tanta sensibilità femminile grazie a Elena D’Andrea ed Elisa Cortello. Elena è Responsabile della Raccolta Fondi di COOPI: sa bene che i donatori sono la vera forza per andare avanti e che le loro parole sono preziose, poiché riescono a parlare in modo diretto al cuore delle persone, con sincerità e delicatezza.

Elisa invece lavora nell’Agenzia Boraso.com e collabora con COOPI per aiutarci a comunicare al meglio le esperienze vissute da chi ci ha scritto e far conoscere così a più persone possibili il sostegno a distanza. Li lasciamo lavorare e aspettiamo ancora qualche giorno per conoscere il vincitore, che sarà comunicato il 20 luglio. Un abbraccio a tutti.