leda peru westfalia gennaio dicembre 2015Leda, amica di Padre Barbieri e “mamma a distanza” di 13 bambini tra Peru, Senegal e Congo, è ormai di casa qui da noi insieme alla sua cagnolina Milù.

Tre volte alla settimana vengono a trovarci negli uffici di COOPI (Milano) e Leda ci aiuta nelle attività di traduzione dei testi che ci arrivano dai progetti di sostegno a distanza.

Ci ritagliamo sempre del tempo per scambiare due chiacchiere e fare una pausa insieme e oggi ci ha portato una bella sorpresa: il racconto in foto del suo viaggio in Perù,  dove ha  incontrato 3 dei 5 bambini che sostiene tramite COOPI in questo Paese.

Abbiamo sfogliato le pagine dell’album e il suo racconto lo condividiamo con tutti voi:

L’appuntamento era alla sede di COOPI a Lima (Peru) con Max (referente locale del Sostegno a Distanza) e Giulia (capo missione COOPI). Dopo due ore di macchina siamo arrivati al villaggio Westfalia dove vivono Angelo, Kevin e Milagros, 3 dei 5 bambini che sostengo in Perù. 

Westfalia è un villaggio di casette prefabbricate dove vengono accolti bambini che non hanno una famiglia che può prendersi cura di loro. Vivono in gruppetti da 8 insieme a due tutori, un tìo e una tìa, considerati appunto come degli zii.

Qui svolgono la loro vita quotidiana mangiando insieme, aiutando in casa e vivendo come in una vera famiglia.

Quando ho visto Angelo, Kevin, Milagros…e il piccolo Antoine che si è unito al gruppo,  ho dato loro il tempo di osservarmi e “studiarmi”. Poi un abbraccio e il legame che ci univa solo a distanza è diventato tangibile. I bambini mi hanno presa per mano e insieme a Ivo, il super tìo o meglio il responsabile del villaggio, mi hanno fatto visitare i vari atelier di disegno, cucito e il mercatino dove vendono i lavoretti realizzati dai bambini.

Il resto del tempo l’abbiamo dedicato allo scambio dei regalini che avevo portato per loro: dei piccoli mappamondi, delle macchinine, qualcosa che potesse entrare facilmente in valigia. Ma uno dei regali più grandi per loro è stato giocare con Milù, che si è fatta portare a spasso, accarezzare e coccolare volentieri.

Il villaggio di Westfalia è un posto rassicurante per questi bambini, è essenziale nella sua struttura ma è allegro, c’è del verde ed offre loro tanto, grazie anche al sostegno a distanza, molto di più di quello che potrebbe offrire la loro famiglia naturale, che molto spesso è in difficoltà economica o ha abbandonato i propri figli.

Sono rimasta ammirata dalla bellezza di Milagros e incantata dalla tenerezza di Angelo e Kevin. Vorrei rivivere questa esperienza con tutti i bambini che sostengo e vorrei rivedere Angelo, Kevin e Milagros. Per questo tornerò sicuramente in Perù.”

Dopo questo incontro siamo certi che anche Leda è ormai per Milagros, Angelo e Kevin una “super tìa”!