Roma,  4 ottobre 2017

Il 4 ottobre si festeggia la terza edizione del #DonoDay2017, un giorno dedicato a chi fa del dono una pratica quotidiana.

E la beCOOPI Sostegno a distanzallezza del dono ce la racconta Giovanni al fianco di COOPI da oltre 10 anni.

Nel 2006 ha iniziato a sostenere a distanza Monica in Uganda, e da allora non si è più fermato scegliendo di proseguire e sostenere negli anni altri tre bambini.

“Ho aderito al programma di Adozione a distanza di COOPI nel lontano maggio 2006, a seguito della trasmissione televisiva di Raffaella Carrà che ne promuoveva l’evento e, dopo oltre dieci anni di donazioni volontarie, posso dire che rifarei altre 1000 volte la mia scelta!

L’organizzazione si è rivelata affidabile, puntuale, efficace ed efficiente. Sono stato sempre informato sullo stato di salute e di vita, nonché sui progressi dei bambini da me adottati e dell’intera comunità di cui fanno parte. Una delle cose che ho gradito maggiormente è ricevere le loro fotografie sorridenti, le loro letterine affettuose che “odorano” di bambino, di scuola, di matite colorate …

Ritengo, dal più profondo del mio cuore, che la mia adesione al progetto di COOPI ha certamente aiutato dei bimbi e delle persone meno fortunate di noi ma, prima di tutto, ha arricchito me, il mio cuore, la mia anima.

Consiglio a tutti un’esperienza così bella, pura ed incontaminata, soprattutto in un’epoca in cui, purtroppo, di bello è rimasto ben poco …

I bimbi di COOPI sono belli! In bocca al lupo bimbi di COOPI! E … viva il lupo!”

Noi siamo profondamente grati a Giovanni e a tutti i sostenitori che contribuiscono ogni giorno a migliorare la vita di tanti bambini.

Scegli anche tu di sostenere un bambino a distanza. Grazie a te farà grandi cose.