Natacha, operatrice di COOPI in Repubblica Centrafricana, incontra Bienvenu, uno dei bambini seguiti da Chram (il centro di riabilitazione con cui COOPI collabora a Bangui). Gli chiede la sua storia e riportiamo di seguito il dialogo che ha avuto: N: Come ti chiami ? B: Bienvenu N: Cosa ti è successo ? B: Quando ero piccolo abitavo con la mia sorella maggiore e suo marito. Poi, mia sorella ha divorziato ma io sono rimasto a vivere con il marito.
1Un giorno, questa persona, mi ha chiesto di andare a comprare del petrolio mischiato a benzina, io non ne sapevo niente e ho fatto quel che mi ha detto. Tornato a casa, ho messo il petrolio nella lampada e quando l’ho accesa è esplosa, ho visto il fuoco sul moi praccio e sulla mia maglietta di nylon mi son preso una scottatura tale che la mano non si staccava dal petto Così mi hanno portato al Chram per una visita. Sono stato operato 5 volte e poco a poco sono riusciti a staccare il braccio fino a farlo tornare normale e così ora posso di nuovo muoverlo normalmente.