La Repubblica Democratica del Congo si trova al penultimo posto dell’indice di sviluppo umano, con il 73% della popolazione che vive in estrema povertà e un tasso di alfabetizzazione bassissimo (solo il 67% della popolazione sa leggere e scrivere ma in media non ha frequentato la scuola per più di 4 anni).

COOPI è presente nel paese dagli anni ’70 con interventi di assistenza umanitaria per affrontare le gravi conseguenze della guerra civile. A partire dal 2000 sono stati portati avanti progetti nell’ambito della salute, nutrizione, acqua e igiene e supporto psico-sociale alle vittime dei conflitti.
Particolare attenzione è sempre stata rivolta ai bambini, ai quali il nostro Presidente Vincenzo Barbieri si è dedicato anche personalmente portando avanti progetti di sostegno a distanza che hanno coinvolto centinaia di donatori portando aiuto ad altrettante famiglie.
Dopo la scomparsa del Presidente, COOPI ha deciso di portare avanti il lungo lavoro al quale egli ha dedicato la sua vita, avviando un progetto di sostegno a distanza presso il Foyer Ek-Abana, in favore dei bambini mai-mihogo, che vivono in strada, e delle bambine dette ‘ bambine streghe’ in quanto tacciate di stregoneria.

Ad oggi 161 bambini beneficiano del nostro sostegno.

Scegli subito di sostenere a distanza uno di loro.

Leggi le testimonianze di adozioni a distanza raccolte in Repubblica Democratica del Congo.