Gli interventi di sostegno a distanza sono realizzati in quattro scuole, di cui una a Freetown e tre nel distretto del Kono. Freetown, la capitale, è stata al centro dell’interesse delle parti in conflitto durante la guerra civile che ha dilaniato il Paese dal 1991 al 2001.
I villaggi del distretto del Kono sono stati coinvolti nella guerra soprattutto per la presenza delle miniere di diamanti e le ricchezza del sottosuolo.
L’obiettivo dei nostri progetti è garantire il diritto all’istruzione a bambini e bambine socio-economicamente vulnerabili.
Le attività comprendono:  l’acquisto di attrezzature, uniformi e quaderni per i bambini, la formazione degli insegnanti, la dotazione di biblioteche scolastiche con libri, la creazione di spazi ludici, la sensibilizzazione delle comunità in favore dell’igiene e della tutela dei diritti dell”infanzia e, dove possibile, la riabilitazione delle scuole e la costruzione di pozzi e latrine.

Ad oggi 379 bambini beneficiano del nostro sostegno ma sono ancora molti coloro che hanno bisogno di aiuto.

Scegli subito di sostenere a distanza uno di loro.
Leggi le testimonianze di adozioni a distanza raccolte in Sierra Leone