“Quando più persone si uniscono con l’intento di fare del bene…. ecco….. è proprio in quel momento che la magia si avvera.” Emanuela (Samarate – VA)

Emanuela è mamma di due bambine e sostiene i progetti di COOPI da anni. Nella sua lunga vita di sostenitrice, ha dato un aiuto prezioso a 5 bambini in Sierra Leone, Repubblica Centrafricana e Repubblica Democratica del Congo. Le abbiamo chiesto di raccontarci cosa significa per lei sostenere un bambino a distanza :

[…]Dei progetti che ho seguito, in questa occasione racconterò di Brigte ….. 8 anni allora ….”bimba strega”!

Siamo nel 2010. Diana dell’associazione mi propone un nuovo sostegno; si tratta di una bimba che vive nella Repubblica Democratica del Congo accusata di essere una strega ……….”che cosa??? “… penso….”ma com’è possibile? Ai nostri giorni esiste ancora chi ha di questi preconcetti?” […]…. non c’è altro da aggiungere. Ne parlo con mio marito e insieme ci tuffiamo in questa nuova avventura.

Alcuni dei compagni di Brigite a scuola

Sostenere un progetto è molto più che dare di che vivere ad una persona; significa costruirne il futuro, piantare solide fondamenta che consentiranno ad un bimbo di diventare un adulto responsabile, autosufficiente e consapevole delle proprie possibilità. Vuol dire far sì che queste creature possano diventare dei buoni genitori in grado di mantenere dignitosamente la propria famiglia. E ancora significa far maturare un’intera società.

[…]Se dovessi fare un bilancio di questi anni passati a collaborare con questa organizzazione non potrei che essere soddisfatta dei risultati ottenuti. Io me li ricordo tutti i miei bimbi. Gabriel, Yannick, Brigite, Casimir, Yei e il piccolo Christ. Spero sempre che il futuro sorrida loro perché quando più persone si uniscono con l’intento di fare del bene…. ecco….. è proprio in quel momento che la magia si avvera.

Emanuela