Giocare, nutrirsi, studiare, avere amici e affetti sono diritti di ogni bambino. Anche in Perù, dove tanti bimbi sono esposti alla vita di strada. ​ Simona F2015-07-13 15.40.49., una nostra “mamma a distanza”​  ci ha scritto:
Il mio sostegno a distanza a Fran nasce dopo un viaggio in Perù. A Lima ho visto tanti bambini che mendicavano e nel cuore mi è rimasta una bella bimba che mi ha venduto delle caramelle. Tornata in Italia ho cercato un’associazione seria per fare un’adozione a distanza in Perù. Ho trovato Coopi su Internet. Nella sezione “emergenze” mi aspettava proprio un bambino di Lima… Fran. Spero di poterlo aiutare per avere una vita migliore.”

Coopi è presente in Perù con tanti progetti, tra i quali il progetto ​ ‘Lima: scuola, cibo e sostegno per i bambini più vulnerabili’​ , che garantisce l’accesso a scuola ai minori come Fran, ospiti del “Centro de Integración de Menores en Abandono” (CIMA). A Lima sono molte le mamme sole, senza i mezzi economici adeguati per prendersi cura dei propri figli. È per questo che si rivolgono a uno dei 5 centri con i quali COOPI collabora nel Paese.

Grazie ai progetti di adozione a distanza facciamo tutto quanto ci è possibile per ​ mantenere il legame tra la mamma e il suo bambino​ , aiutandola a prendersene cura e ad assicurargli ciò di cui ha bisogno.

Leggi tutte le testimonianze di adozioni a distanza raccolte in Peru.