etiopia coopi altalenaSiamo ad Addis Abeba (Etiopia) nel quartiere delle ambasciate ma basta girare l’angolo ed è la stessa zona in cui vivono molte delle famiglie più povere della città.
Siamo qui perché questo è anche il quartiere del Centro SCCMA sostenuto dal nostro programma di Sostegno a Distanza dove, varcando il cancello all’entrata, molti bambini ritrovano la loro oasi di libertà. La libertà di imparare durante l’ora di doposcuola e quella di volare sull’altalena o giocare nella squadra di calcio del loro allenatore preferito, Abza.
Abza è un ragazzo giovane ed entusiasta, lavora qui da due anni e prende a cuore la storia di tutti i bambini del Centro perché come ci dice lui stessetiopia_coopio “ questo luogo è l’unico spazio di spensieratezza e divertimento per questi bambini le cui famiglie sono troppo povere e hanno infiniti bisogni. L’alternativa per loro sarebbe la strada e, in una città come Addis Abeba, andrebbero incontro a molti pericoli e frequenterebbero giri e persone sbagliate
Ogni giorno Abza passa del tempo con i più piccoli, di solito nel primo pomeriggio e poi iniziano ad arrivare i più grandi della scuola secondaria.
E’ con loro che ha messo in piedi una squadra di calcio mista e ne va fiero, ma è anche un maestro esigente e non si inizia a giocare se non si risolvono tutti i problemi di matematica.
Da oggi Abza è ufficialmente anche il nostro allenatore preferito e tifiamo per lui e i suoi ragazzi.

Leggi le altre testimonianze raccolte in Etiopia sui progetti di adozione a distanza